31 secondi di film, 775 fotogrammi, 4 ore di laboratorio: Nicolò riflette sul cinema d’animazione e sul misterioso passare del tempo

(Alle ore 14:45 entriamo nella stanza numero 2 del reparto di pediatria est ed incontriamo Nicolò e la sua mamma. Lui non è per niente convinto della proposta. Decide comunque di approfondire. Segue un report sintetico del laboratorio narrato attraverso la trascrizione letterale o quasi letterale di alcune delle sue questioni e riflessioni)

Ma davvero bisogna scattare così tante fotografie per fare un solo secondo? Ma non succede mai che ad un certo punto i bambini si stufano? Mi fate vedere un film che avete già fatto qui in ospedale? Ma di solito quanti secondi fate in un pomeriggio? Qual’è stato il record di fotogrammi? Come si chiamano i bambini con cui avete lavorato? Ma tu che lavoro fai? Quando esci di qui vai a casa, accendi la tv e guardi i cartoni animati? Quali cartoni animati ti piacciono? Posso fare un drago con gli aculei? Anzi no…un serpente con gli aculei? E un guerriero? E una roccia? Posso fare che il drago lancia un aculeo che poi gli ricresce poi sputa fuoco che abbrustolisce la roccia poi il guerriero lancia la sciabola che roteando taglia la testa al drago e all’inizio esce qualche goccciolina di sangue poi aumenta fino a diventare una fontana? Ma come fate a ricordarvi che la patafix si chiama patafix visto che ha un nome così strano? Quanta ne usate in un mese? Ed in un anno? Quanto costa? Avete cartoncini di tutti tutti i colori? Posso sdraiarmi sul letto che mi fanno male le gambe e la schiena e anche un po’ la testa? Posso vedere un altro film? Posso cliccare con il piede? Che ore sono? Posso fare che arriva un ufo e con un raggio porta via il guerriero? Quando tornate? Ma perchè non venite la mattina così poi si lavora anche il pomeriggio? Io non credevo che questo laboratorio fosse così bello all’inizio. Dovete spiegare meglio di cosa si tratta perchè non si capisce che è così bello all’inizio. Mi è piaciuto, la mia animazione è bellissima…solo un po’ troppo veloce quando il fuoco svanisce. Non è che potete rallentarla un po’ in questo punto? E ora che ore sono?

(Alle ore 18:45 si apre la porta della stanza ed entra l’infermiera con il vassoio della cena)

Già ora di cena??? Per fare 32 secondi di film ci abbiamo messo 4 ore…ma le 4 ore sono passate in un attimo!
Posso fare i cartoni animati anche fuori dall’ospedale? Come? Mi lasciate i cartoncini colorati e la pata….come si chiama più?

TO BE CONTINUED…

3 thoughts on “31 secondi di film, 775 fotogrammi, 4 ore di laboratorio: Nicolò riflette sul cinema d’animazione e sul misterioso passare del tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...