La rivoluzione gentile

Flower Power, vi dice qualcosa? I più giovani forse non lo ricorderanno. È il fortunato e popolare slogan del movimento Hippie che, a cavallo degli anni 60 e 70, perseguiva ideali di un cambiamento non violento della società americana; insomma, una “rivoluzione gentile”.

Se abbiamo scomodato ricordi di un passato recente, è solo per descrivere meglio il clima che si respira all’interno dei laboratori CIC in Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

Sì, perché lì è tutto uno sbocciare, come è giusto che sia nel mese più fiorito e profumato dell’anno: sta per nascere un nuovo film (lo vedremo a breve) che parlerà di vita e di cambiamento attraverso il linguaggio e la metafora dei fiori.

Avete mai riflettuto su quanta forza c’è in un fiore? Io, che ne coltivo alcuni in terrazza, mi stupisco a ogni primavera della loro fantastica tenacia e abilità nel riuscire a fabbricare corolle colorate e profumate da un po’ di terra e un po’ di concime.

Le ragazze e i ragazzi del reparto hanno disegnato e animato tanti fiori diversi, divenendo man mano consapevoli di fare parte di un giardino più grande e complesso. “Non importa che fiore sei, l’importante è fiorire”, qualcuno di loro ha scritto. E altri hanno aggiunto: “Sometimes kindness is enough”, basta un po’ di gentilezza a fare una rivoluzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...