0

Tutto fermo? Eppur si muove!

cic desiderioEd eccoci qui, dopo molto silenzio, in una bella giornata d’aprile: ci è sembrato giunto il momento di farci risentire e di risentirvi… è primavera! La più strana primavera da molto molto tempo in qua, in un momento storico che ha cambiato le nostre vite limitando drasticamente le possibilità di contatto, costringendoci a soluzioni “creative” per poterci sentire vicini, e che ancora non sappiamo fin dove spingerà i nostri pensieri e le nostre emozioni.

Cartoni animati in corsia, come tante altre attività, sta in quarantena.
Ma se vogliamo essere proprio precisi precisi, una piccola pausa di riflessione era già stata messa in conto da prima che scoppiasse l’emergenza COVID. Qualche mese per lavorare sul progetto migliorandone l’organizzazione e le proposte, ragionare sui punti di forza e le criticità, raccogliere fondi e tornare all’opera ancora più motivati e creativi.

“Ma intanto che nelle nostre giornate di quarantena fervono i preparativi – ci siamo chiesti – come se la passano i giovani pazienti? Che impatto avranno avuto le disposizioni di distanziamento sul loro tran tran quotidiano?” Tutto sotto controllo, ci hanno tranquillizzato, però anche loro sono un po’ più soli e annoiati, perché le lezioni si tengono a distanza e tutte le attività “in presenza” sono naturalmente state sospese.

Questo ci ha stimolato a inserire tra le molte riflessioni che stiamo sviluppando sul progetto anche una “new entry”: vedere se sia possibile mettere in campo un’attività legata all’animazione o al video realizzabile però da remoto con i giovani pazienti. Per ora è solo un embrione di idea, ma intanto le rotelle girano, girano, girano… sentite il rumore? 😉

Approfittiamo di questa uscita (si fa per dire!) primaverile per introdurre un piccolo restyling grafico della testata del blog, che ci accompagnerà con amici sempre diversi in questo nuovo nostro e vostro percorso.

Per ora ciao! A presto

0

I film sono on-line!

Tutti i film realizzati nel 2019 sono visibili sul canale Vimeo di Avisco oppure qui, nel nostro blog. Ogni cortometraggio è seguito dalle immagini di making-of che raccontano come le piccoli e grandi storie raccontate si sono trasformate da immaginazione ad immagine!

Volete organizzare una proiezione dei film CIC? Un evento di raccolta fondi? Non esitate a contattarci!

0

Save the date!

CICgenn2020-EVB copiaTopon è il protagonista del film Topon.
Topon è un pianeta, una razza aliena e forse anche un tipo di formaggio.
Topon è un pezzo di cartoncino. Pardon… è un insieme di pezzi di cartoncino, tenuti insieme dalla patafix, che compongono il personaggio che quest’anno ha l’onore e l’onere di rappresentare tutti i personaggi e le storie nate nel corso del 2019 dentro la casetta dei cartoni (e nei dintorni…).
Topon è stato inventato, costruito da Emma e Arianna, che insieme a numerosi compagni di avventura lo hanno animato, sonorizzato e montato.
Dovete sapere che Topon ha una grande passione per il t… eh no, dai! Non esageriamo.

Se vorrete fare la sua conoscenza appuntatevi sull’agenda una data importante

Giovedì 23 gennaio alle ore 18:30 al Nuovo Eden saranno proiettati in anteprima tutti i film nati in corsia nel corso del 2019!

Come sempre l’ingresso è gratuito e tutti possono partecipare, ma è obbligatorio prenotare. Quest’anno abbiamo scelto di usare una piattaforma on-line che permette di registrare la propria presenza in modo semplice e veloce.

Cliccate QUI per assicurarvi la poltrona… e attenzione che magari potreste essere seduti a fianco dei giovani pazienti animatori, autori dei film in programma!

0

Il Fiore sognatore ed il dinosauro Mauro partono per il Brasile!

Con grande soddisfazione oggi vi diamo una bellissima notizia. I film “Il fiore sognatore” e “Il dinosauro Mauro”, realizzati dai giovani pazienti animatori nel 2017 e 2018 sulla base dei testi vincitori del Concorso “Dall’aula alla corsia”, sono stati selezionati al Pequeno Cineasta Intenational Film Festival, che si svolgerà a Rio de Janeiro nel mese di ottobre 2019.

Su 344 film arrivati da tutto il mondo, solo poche decine hanno passato la fase di preselezione. Non si tratta (ancora) di un premio, ma dal nostro punto di vista è già un importante riconoscimento del lavoro degli autori dei testi, delle animazioni e della colonna sonora.

Non è la prima volta che i film nati nei reparti dell’Ospedale dei Bambini sono selezionati, proiettati e premiati in festival nazionali e internazionali, dal DUFF di Dubrovnik al Rolan International Film Festival, dal Sottodiciotto Film Festival di Torino a Corti a Ponte, dal VAFI di Varazdin al Bergamo Film Meeting.

Queste occasioni sono importanti per i giovani autori perchè permettono ai loro film di arrivare ad un pubblico più vasto. La dimensione pubblica ed internazionale che il frutto del loro lavoro assume con la distribuzione fuori dalle mura dell’Ospedale, è un ingrediente molto importante del nostro progetto, che ha come obiettivo la messa in contatto (in circolo!) di dimensioni che spesso nelle esperienze di ospedalizzazione rischiano di scollegarsi. Il dentro ed il fuori è una di queste, insieme alla dimensione temporale del passato, del presente e del futuro. Lavorare sul proprio letto, nella propria camera, nella saletta comune e sapere che sto raccontando una piccola/grande storia che arriverà così lontano, parlando a tante persone di lingue e culture diverse, è un grande stimolo al mettersi in gioco e contribuisce a sentirsi parte di un mondo che va oltre al piccolo spazio in cui vivo durante i giorni del ricovero.

0

Vieni in vacanza con noi!

In estate i ricoveri sono ancor più noiosi? Vieni in vacanza con noi!

Puoi viaggiare nel passato oppure nel futuro, in nave treno o barca e, perchè no? Anche su razzo interstellare! Le mete preferite rimangono mare e montagna, ma c’è qualcuno che ha scelto la luna per una tintarella argentata. Se non vuoi uscire dalla città c’è il parco sotto casa e lì puoi giocare con le Winx, gli unicorni oppure i tuoi compagni robot. E anche se vuoi rinunciare alla vacanza per fare compagnia al tuo cagnolino che…povero… è finito in ospedale e ha bisogno di qualche flebo, puoi sempre fare una bella partita a scacchi insieme a lui, ma attenzione che non si mangi tutte le pedine!!!

Se ti è venuta la curiosità puoi contattarci via mail a info@avisco.org oppure via whatsapp al numero 3395916232. Possiamo organizzare un laboratorio su misura per te ed accompagnarti, se non proprio in vacanza, in un viaggio alla scoperta del cinema d’animazione!Ovest_Maiuna_7

0

CIC in Sala Cicci

IMG_5819

Lunedì 25 febbraio, alle ore 14.30, la sala cinematografica Cicci ospiterà la proiezione dei film d’animazione realizzati nel 2018.

L’appuntamento, che per alcuni giovani autori sarà l’occasione di presentare il proprio film, per gli altri sarà l’opportunità di assistere ad una proiezione speciale per scoprire che cosa è possibile realizzare durante la degenza in ospedale, anche quando si ha difficoltà ad alzarsi dal letto.

Pezzetti #6, Piccoli film, Il nonno coi piedi di cristallo, Il fiore sognatore, Mare mosso, Che bel maià, Infondo al mar, Pezzetti di sport sono i film in programma: la loro realizzazione ha richiesto il convolgimento di 109 bambini e ragazzi dai 4 ai 17. Ogni film è accompagnato da immagini di backstageche raccontano i momenti salienti dei laboratori in corsia. Ad accompagnare la proiezione anche l’anteprima di La pioggia, il primo cortometraggio d’animazionepersonale nato nel laboratorio AviscoLAB  e realizzato con la tecnica deldisegno in fase dalla giovane Alessia (17 anni), che nel 2017 aveva partecipato al progetto Cartoni animati in corsia e poi, una volta dimessa, ha voluto approfondire l’interesse nato per il cinema d’animazione. La collaborazione di Associazione Avisco con la Fondazione Emanuela Quilleri e l’Ospedale dei Bambini proseguirà per tutto il 2019 durante la normale programmazione cinematografica del fine settimana in Sala Cicci con la proiezione in apertura di un breve film d’animazione tra gli oltre 50 nati in corsia dal 2012 ad oggi. L’operazione vuole incoraggiare i bambini e i ragazzi a cogliere l’opportunità di farsi autori di un film d’animazione durante l’ospedalizzazione.

La proiezione, che è riservata ai bambini e ragazzi ricoverati nei reparti pediatrici e al personale medicosanitario, è resa possibile grazie alla collaborazione tra Associazione Avisco, Fondazione Emanuela Quilleri Onlus e gli insegnanti della Scuola in Ospedale dell’Istituto Comprensivo Brescia Centro 3, sotto la supervisione della Direzione dell’Ospedale dei Bambini.

0

IN DIRETTA!

Come ogni anno, al cinema Nuovo Eden, potranno arrivare anche tutti coloro che non saranno fisicamente seduti in poltrona. Grazie alla diretta che trasmetteremo in streaming sarà possibile, da casa o dall’Ospedale, seguire l’evento di presentazione dei film 2018… e non solo!

Con la chat live sarà possibile intervenire in diretta facendo domande o mandando un saluto in modo da avvicinare ancor di più tutti coloro che hanno partecipato alla settima edizione del progetto.

COME FARE?

Molto semplice: qui sotto ci sono due link, uno per ogni proiezione. Basetrà semplicemente cliccare su di essi per vedere la diretta. Chi vorrà partecipare usando la chat dovrà, prima di cliccare sul link, registrarsi sulla piattaforma Google.  Basta anche avere un indirizzo @gmail.com
L’ideale è disporre di un wi-fi ed un computer, ma anche con un tablet o uno smartphone e la rete dati, potrete comunque vederci…magari un po’ piccoli e disturbati, ma poco importa!

DIRETTA STREAMING ORE 17:30

DIRETTA STREAMING ORE 20:30

Tutti i film realizzati nel 2018 saranno disponibili on line a partire da lunedì 28 e a tutti i giovani pazienti animatori invieremo una mail con i link a cui poterli scaricare.

A presto!

0

Ecco i vincitori!

La giuria del concorso di scrittura, composta da Rossana Gardoni (Ospedale dei Bambini – ASST Spedali Civili di Brescia),  Miriam Maffezzoni (Ufficio Scolastico Regionale – sede di Brescia), Maria Antonietta Belotti (Scuola in Ospedale – Istituto Comprensivo Centro 3), Silvia Palermo e Adriana Lupattelli (Associazione Avisco) ha esaminato i 95 testi provenienti da 15 Istituti Comprensivi, per assegnare Premi e Menzioni speciali.

Per la sezione Scuola Primaria la giuria designa vincitrice la filastrocca Sai la storia degli elefanti? della classe 4 A Scuola Primaria A.Canossi, Istituto Comprensivo San Zeno Naviglio-Montirone, con la seguente motivazione: la semplicità e l’immediatezza della costruzione e del linguaggio invitano al gioco interpretativo già alla prima lettura. Il ritmo intrinseco, la molteplicità delle immagini e delle sonorità che evoca rendono il testo particolarmente adatto alla trasposizione in linguaggio audiovisivo.

Menzione speciale della giuria al testo Ecco le stelle della classe 4 B della Scuola Primaria A.Canossi, Istituto Comprensivo San Zeno Naviglio-Montirone. La filastrocca propone un gioco di trasformazioni che lascia largo spazio all’immaginazione, la struttura ciclica invita, una volta arrivati alla fine, a ricominciare da capo pensando nuove immagini e altre possibili trasformazioni.

Menzione speciale anche al testo La Luna degli alunni Andrea Mattiotti e Davide Zambarda, classe 5 B, Scuola Primaria S.Felice, Istituto comprensivo Valtenesi. La giuria ha apprezzato la poeticità del linguaggio e la capacità evocativa del soggetto scelto.

Ed infine mezione speciale al testo Il numero otto dell’alunna Matilde Bulgari classe 5 A Scuola Primaria Falcone-Borsellino, Istituto Comprensivo di Nave, per la positività del messaggio che propone, mettendo in evidenza che esiste sempre una possibilità di cambiamento, anche in situazioni che paiono ineluttabili.

Per la sezione Scuola Secondaria di Primo grado la giuria, pur apprezzando l’impegno e la creatività che gli elaborati denotano, non ha ritenuto possibile designare un vincitore in quanto la complessità dei testi presentati rende difficile la loro trasposizione in linguaggio audiovisivo.

La premiazione avverrà giovedì 24 gennaio 2018 al Cinema Nuovo Eden alle ore 17,30, in occasione della proiezione dei film realizzati nel 2018. La segreteria Avisco contatterà al più presto i referenti delle classi vincitrici del premio e delle menzioni speciali.